Cummins, Starc ha messo l’Australia al comando mentre il Pakistan crolla nella sessione finale

Il Pakistan, dopo aver ottenuto una buona prestazione in battuta nelle prime due sessioni, ha perso slancio nella sessione finale, passando da 227/3 a 268/10 nell’ultima sessione del Day 3. Lo skipper australiano Cummins con il suo brillante piffero ha aiutato l’Australia a prendere una 123 punti cruciali in vantaggio nel primo inning.

SEGNO

Riprendendo il terzo giorno con 90 per 1, i battitori pakistani Azhar Ali e Abdullah Shafique hanno continuato a far faticare i giocatori di bocce australiani e si sono presi il loro tempo nella sessione di apertura. I pacer australiani, a differenza di Naseem Shah del secondo giorno, non sono riusciti a trovare uno swing inverso nella sessione di apertura. Green, che ha aperto il bowling in partenza insieme a Cummins, è stato subito attaccato da Azhar Ali, che lo ha accolto con una raffica di confini.

Starc, che aveva faticato a trovare il suo ritmo nel Day 2, è arrivato in ritardo all’attacco ed è riuscito a turbare Shafique. Facendo il giro del wicket, Starc ha lanciato diverse consegne eccellenti fuori dal moncone ma non è riuscito a sfondare.

Poco prima di pranzo, il leg spinner è riuscito a estrarre Mitchell Swepson dalla superficie e ha avuto successo nel disturbare i battitori ma non aveva alcun wicket da mostrare per questo. Il Pakistan è rimasto illeso a pranzo con 159 voti per 1, con Shafique (75*) e Azhar (63*) forti della loro partnership di 139 run.

Dopo pranzo, Nathan Lyon ha fornito la tanto necessaria svolta per l’Australia. Il Lione aveva lanciato una certa lunghezza e il suo bowling disciplinato alla fine ha dato i suoi frutti quando ha ottenuto un debole vantaggio della mazza di Shafique sull’81, ponendo così fine alla partnership di 150 run.

Nonostante sia uscito da un 196 salva-partita nel secondo test, Babar Azam ha iniziato nervosamente contro Nathan Lyon. Azhar, dall’altra parte, si stava insediando per un secolo nella sua terra natale. Ma Pat Cummins ha mandato in frantumi il sogno di tornare a casa licenziandolo al 78 con una brillante cattura di ritorno.

Sebbene l’Australia non avesse il controllo completo del gioco per tutto il giorno, ha scelto i wicket quando il gioco sembrava scivolare via da loro e sono stati in grado di riportare la lotta nel test decisivo della serie.

Babar e Fawad Alam hanno battuto il resto della sessione in modo intelligente, prendendo il tè con 227 per 3.

Il Pakistan sembrava al comando prima che l’Australia organizzasse una straordinaria rimonta per prendere il controllo completo del gioco. La reintroduzione di Starc nell’attacco si è rivelata una decisione brillante poiché ha respinto Fawad Alam per 13 con una straordinaria consegna oscillante che ha navigato attraverso il divario del bat-pad e ha rimosso i monconi. Rizwan, il centurione del gioco precedente, non ha potuto replicare le sue gesta eroiche ed è caduto presto contro Starc.

Le cose sono cambiate rapidamente quando la coda del Pakistan è stata scoperta dopo il wicket di Rizwan. Cummins e Starc hanno quindi esaminato il resto della formazione in battuta: lo skipper ha raccolto tre wicket in un arco di due over per completare i suoi cinque per un po’ il pacer del braccio sinistro ha completato le formalità licenziando Babar per 67 e poi scuotendo i monconi di Naseem Shah con uno yorker.

La sessione finale si è rivelata un punto di svolta per l’Australia che ha preso sette wicket, riducendo il Pakistan da 227/3 a 268/10 e prendendo il pieno controllo del gioco.

Con un vantaggio di 123 punti al primo inning, Khawaja e Warner hanno battuto fino ai ceppi senza perdere un wicket.

.

Leave a Comment