Il tweet di Musk sull’acquisto del Manchester United non è uno scherzo per i fan stanchi

  • Club che langue in fondo alla Premier League inglese
  • Le azioni del Manchester United aumentano brevemente su tweet
  • Musk ha una storia di tweet non convenzionali
  • Imprenditore che cerca di chiudere un accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare Twitter

17 ago (Reuters) – Elon Musk, la persona più ricca del mondo, ha brevemente sollevato l’oscurità sulle azioni e sui fan del Manchester United (MANU.N) mercoledì twittando che stava comprando la squadra di calcio inglese – solo per dire poco dopo che era tutto parte di “uno scherzo di lunga data”.

Una delle squadre di calcio di maggior successo al mondo, i “Red Devils” stanno languindo in fondo alla Premier League inglese e, dopo aver visto otto allenatori andare e venire in meno di 10 anni, alcuni tifosi e investitori si chiedono se sia il momento per il club proprietari, la famiglia americana Glazer, da vendere.

Entra nel miliardario CEO di Tesla (TSLA.O).

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

“Per essere chiari, sostengo la metà sinistra del Partito Repubblicano e la metà destra del Partito Democratico! Inoltre, sto dando il benvenuto al Manchester United (sic) – Elon Musk”, ha twittato il 51enne al suo 103 milioni di follower.

Alcuni dei fan del club avevano precedentemente esortato Musk su Twitter a prendere in considerazione l’acquisto del club, lamentandosi di quello che considerano un investimento insufficiente da parte dei Glazers. Lo United ha vinto l’ultimo dei suoi 20 campionati inglesi record nel 2013.

In sei ore, il tweet di Musk ha attirato più di 500.000 “mi piace” sull’account Twitter principale del club, anche se alcuni utenti non l’hanno preso troppo sul serio, confrontando il post con la travagliata corsa di Musk all’acquisto di Twitter (TWTR.N).

Ma poi è arrivato il chiarimento.

“No, questa è una battuta di lunga data su Twitter. Non sto comprando nessuna squadra sportiva”, ha pubblicato Musk, quando gli è stato chiesto se fosse serio.

“Anche se, se fosse una squadra, sarebbe Man U”, ha aggiunto. “Erano la mia squadra preferita (sic) da bambino”.

I Glazers, con sede in Florida, Musk e il suo avvocato non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento. Il Manchester United ha rifiutato di commentare.

I tifosi dello United non sono rimasti colpiti.

“È solo un tweet di qualcuno che non ci pensa sempre due volte prima di scrivere qualcosa (sic)”, ha detto il Manchester United Fanatics Club Ungheria.

Il club dei fan di Calcutta ha aggiunto: “Ha ripristinato ancora una volta il fatto che Elon e i suoi tweet sono solo espedienti. Anche se sarebbe stato fantastico se avesse davvero investito 1/10 di quello che ha pagato Twitter per possedere questo club leggendario… l’intero la base di fan è malata e stanca dei Glazers”.

Anche così, le riflessioni di Musk hanno acceso il commercio delle azioni quotate negli Stati Uniti della società prima dell’apertura del mercato di New York. Sono saliti brevemente fino al 17%, prima di stabilizzarsi intorno a $ 13,20, circa il 3% in più rispetto al prezzo di chiusura di martedì.

Ipek Ozkardeskaya, analista senior presso Swissquote Bank, non pensava che Musk e United sarebbero stati una coppia perfetta.

“Elon Musk e la sua esperienza non aggiungono necessariamente valore al Manchester U, a meno che non miri a sostituire i giocatori con dei robot”, ha detto.

SCHERZO IRREVERENTE

I tweet sono tutt’altro che i primi a far atterrare Musk in polemiche.

L’imprenditore sta attualmente cercando di uscire da un accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare Twitter solo quattro mesi dopo aver annunciato sulla piattaforma che avrebbe acquistato la società di social media, cosa che lo ha portato in tribunale.

Musk ha una storia di essere non convenzionale e irriverente, il che rende difficile a volte capire quando sta scherzando.

“Poi comprerò Coca-Cola per reinserire la cocaina”, ha twittato il 27 aprile, due giorni dopo che il consiglio di amministrazione di Twitter ha accettato la sua offerta non richiesta di acquistare la società.

I tweet di Musk su potenziali acquisizioni lo hanno anche messo in acqua calda con le autorità di regolamentazione statunitensi in passato.

Nel 2018, ha twittato che c’erano “finanziamenti garantiti” per un accordo da 72 miliardi di dollari per portare Tesla in privato, ma non ha fatto un’offerta. Musk e Tesla hanno pagato ciascuno 20 milioni di dollari di multe civili – e Musk si è dimesso dalla carica di presidente di Tesla – per risolvere le affermazioni della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti di aver frodato gli investitori.

La SEC ha rifiutato di commentare gli ultimi tweet di Musk.

Le ambizioni di Musk vanno dalla colonizzazione di Marte alla creazione di una nuova economia energetica sostenibile, e nel processo ha costruito l’azienda automobilistica più preziosa del mondo in Tesla, la compagnia missilistica SpaceX e una sfilza di aziende più piccole. Uno è un produttore di tunnel chiamato Boring Company.

OPPOSIZIONE AMPIA

Il clamore dei tifosi per un cambio di proprietà allo United, la tre volte vincitrice della Coppa dei Campioni, la competizione per club più prestigiosa del calcio mondiale, si è intensificato.

Il quotidiano britannico The Daily Mirror ha riferito che l’anno scorso i Glazers, che hanno acquisito il club nel 2005 per 790 milioni di sterline (957 milioni di dollari), erano disposti a vendere, ma solo se offerti oltre 4 miliardi di sterline.

I Glazers non hanno tuttavia fornito alcuna indicazione di un interesse a vendere.

Il miliardario britannico Jim Ratcliffe, dell’area di Manchester e tifoso di lunga data, è stato pubblicizzato come un potenziale acquirente. Il suo portavoce dell’azienda chimica INEOS, di cui è presidente, ha rifiutato di commentare.

Ci sono state anche segnalazioni non confermate di interesse saudita per lo United prima che il fondo di investimento PIF del paese acquistasse un altro club della Premier League, il Newcastle United.

I Glazers raramente fanno dichiarazioni pubbliche in merito alla loro proprietà del club, ma dopo aspre critiche per il coinvolgimento in un piano fallito di Super League europea, Joel Glazer ha scritto una lettera aperta ai fan del club nel maggio 2021.

“Voglio rassicurarvi sul fatto che io e la mia famiglia teniamo profondamente al Manchester United e sentiamo un profondo senso di responsabilità nel proteggere e rafforzare la sua forza a lungo termine, rispettandone i valori e le tradizioni”, ha detto.

Forbes quest’anno ha valutato lo United, con la sua vasta base di fan globali, la terza squadra di calcio più importante al mondo, con un valore di $ 4,6 miliardi, dietro solo al Real Madrid e al Barcellona in Spagna.

Ma le azioni del club sono scese di un quarto negli ultimi 12 mesi, valutandole a poco più di $ 2 miliardi.

(Questa storia si corregge per mostrare che Ipek Ozkardeskaya nel paragrafo 16 è una donna)

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazioni di Juby Babu a Bengaluru e Hyunjoo Jin a San Francisco; Ulteriori segnalazioni di Aadi Nair e Abinaya Vijayaraghavan a Bengaluru, Tom Westbrook a Singapore, Simon Evans a Manchester, Danilo Masoni a Milano e Joice Alves a Londra; Scritto da Peter Henderson, Michael Perry e Sayantani Ghosh; Montaggio di Josephine Mason e Mark Potter

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment