Kanye West dice che nessuna prova ha molestato Kim Kardashian online

Kanye West sta ora suggerendo che potrebbe sfidare la sua prematrimoniale con Kim Kardashian e che le sue affermazioni di aver causato il suo “stress emotivo” con post molesti sui social media sono “doppie dicerie”.

In un nuovo deposito del tribunale alla fine di venerdì, il Dona il rapper sta raddoppiando la sua opposizione alla richiesta di Kardashian di un più rapido ripristino del suo status di single prima di un accordo finale sulle questioni finanziarie e di custodia nella separazione di alto profilo della coppia. Kardashian ha dichiarato in un deposito all’inizio di questa settimana che crede che la richiesta iniziale di West di un ritardo depositata il 18 febbraio sia negativa per entrambe le parti.

Ha detto che la coppia ha firmato un prematrimoniale ferreo e non ha mai mescolato alcuna risorsa, quindi le affermazioni di West che ha bisogno di più tempo per risolvere i problemi finanziari è una tattica di stallo. Ha inoltre affermato che West stava “mettendo molta disinformazione riguardo alle nostre questioni familiari private e alla co-genitorialità sui social media, il che ha creato angoscia emotiva”.

“Credo che la corte che pone fine al nostro stato civile aiuterà Kanye ad accettare che la nostra relazione coniugale è finita e ad andare avanti su un percorso migliore che ci aiuterà a co-genitorialità pacifica dei nostri figli”, ha scritto in una dichiarazione alla corte depositato mercoledì.

Nell’ultima risposta di West, l’avvocato del rapper respinge l’accusa di “disinformazione” di Kardashian diffusa online da West come “doppio sentito dire”.

“Kim afferma di aver letto qualcosa online presumibilmente da Kanye e caratterizza i post nella sua dichiarazione come disinformazione. I post sui social media non sono allegati alla dichiarazione. Kim doveva mettere in evidenza i post sui social media e mostrare che i post erano stati scritti da Kanye”, scrive l’avvocato nel deposito del 25 febbraio.

Le scartoffie sembrano quindi mettere in dubbio la validità dell’accordo prematrimoniale dell’ex coppia.

“Gli accordi prematrimoniali in California stipulati a partire dal 1 gennaio 2002, sono presumibilmente non validi”, afferma, citando un nuovo statuto che richiede che gli accordi firmati dopo il 2001 passino attraverso un processo di ratifica più rigoroso. “La presunzione di nullità sussiste fino a quando non viene confutata in giudizio o le parti non ratificano l’accordo. Siamo nelle fasi iniziali del caso, quindi non si è verificata alcuna ratifica”.

L’udienza in merito è fissata per il 2 marzo.

Kardashian, 41 anni, ha chiesto il divorzio da West nel febbraio 2021, citando differenze inconciliabili. Ha chiesto una decisione accelerata sul suo status di single all’inizio di quest’anno, sostenendo che West “ha chiarito che non accetta che la relazione coniugale delle parti sia finita”.

West, il cui nome legale è ora Ye, nel suo deposito del 18 febbraio ha poi affermato che “rimangono problemi significativi” nello scioglimento dell’unione dell’ex coppia e che “lo scioglimento anticipato” potrebbe ostacolare i negoziati e la raccolta di prove “se una parte si risposa prima che il caso sia concluso”.

In una serie di post su Instagram e dichiarazioni pubbliche negli ultimi mesi, West lo ha fatto alternativamente implorò una riconciliazione con Kardashian e ha attaccato sia il magnate della bellezza che il suo nuovo fidanzato, Sabato sera in diretta stella Pete Davidson.

Apparendo sugli influenti Bere campioni podcast lo scorso novembre, Ye ha dichiarato pubblicamente che Kardashian è “ancora mia moglie” nonostante il divorzio in corso. Nella sua “Preghiera del Ringraziamento”, pubblicata il 25 novembre, Ye ha detto: “Tutto ciò a cui penso ogni giorno è come riunire la mia famiglia”. In un grande concerto al Los Angeles Coliseum all’inizio di dicembre, ha cambiato il testo della sua “Runaway” in “Ho bisogno che tu torni subito da me, piccola/Più specificamente, Kimberly”.

Il rapper in seguito ha intrapreso una relazione pubblica piena di PDA con Gemme non tagliate la star Julia Fox e ha fatto esplodere Kardashian affermando di averlo escluso dalla festa di compleanno della figlia minore e di aver permesso alla figlia di 8 anni di pubblicare video su TikTok contro la sua volontà. Ha anche sbattuto ripetutamente Davidson nei post sui social media e nella sua nuova musica.

La Kardashian è rimasta per lo più in silenzio, ma si è difesa con una rara dichiarazione sui social media: “In qualità di genitore che è il principale fornitore e tutore dei nostri figli, sto facendo del mio meglio per proteggere nostra figlia permettendole anche di esprimere la sua creatività nel mezzo che desidera con la supervisione di un adulto, perché le porta felicità. Il divorzio è già abbastanza difficile per i nostri figli e l’ossessione di Kanye di cercare di controllare e manipolare la nostra situazione in modo così negativo e pubblico sta solo causando ulteriore dolore a tutti.

Leave a Comment