La star del Villarreal parla della Champions League, lavora per Unai Emery e affronta il Liverpool

Domenica pomeriggio, Arnaut Danjuma si è seduto sul suo divano per guardare il derby del Merseyside. Il Villarreal non ha giocato nel fine settimana a causa della finale di Copa del Rey, quindi ha dato all’esterno olandese un’occasione perfetta per vedere il Liverpool, la squadra che affronterà mercoledì nella semifinale di Champions League, all’andata.

Per essere chiari, non c’era nulla che Danjuma non sapesse già della squadra di Jurgen Klopp: è uno di quei giocatori che è un fanatico di calcio anche nel tempo libero. Adora semplicemente il gioco — adora giocarci, guardarlo e parlarne, ma il motivo principale per cui guarda è imparare. Scopri i suoi avversari, scopri cosa fanno gli altri attaccanti, impara come migliorare ed emula altri attaccanti. E, così facendo, come migliorare se stesso.

“Guardo tutto”, dice a ESPN. “Sono un tifoso per cominciare e poiché voglio diventare uno dei migliori al mondo, guardare molto calcio migliorerà le mie capacità. Guardarlo può insegnarti molto. Faccio anche molte analisi sulle mie partite “Un’ora al giorno, guardo spezzoni di me stesso in partita o in allenamento. Ho un allenatore attaccante personale, Antonio Rodriguez, che lavora con me. Valutiamo tutto insieme.

“Nel calcio moderno, non si tratta solo del tuo talento. Riguarda anche l’intelligenza calcistica e la quantità di lavoro che metti fuori dal campo. C’è così tanto che puoi imparare semplicemente guardandoti indietro. E poi, impari anche un molto guardando i tuoi avversari”.

Quindi domenica si è concentrato completamente sul Liverpool: come ha giocato, come si è preparato, i suoi schemi di gioco, i suoi movimenti. C’è molto da impressionare quando si tratta del Liverpool in questa stagione. Tuttavia, non è l’approccio adottato da Danjuma o Villarreal.

“Il modo migliore per affrontare questo gioco è affrontarlo nello stesso modo in cui lo facevamo prima”, ha detto. “Abbiamo già battuto alcuni giganti europei lungo la strada, il che è già un risultato e siamo tutti fiduciosi nelle nostre capacità. Dovremmo continuare a fare quello che abbiamo fatto e credere nella nostra strategia”.

Il “Yellow Submarine” avrà la stessa mentalità che avevano contro Juventus e Bayern Monaco nei due turni precedenti. In entrambi i pareggi, hanno scioccato tutti, non solo per aver superato, ma per il modo in cui l’hanno fatto. Il loro viaggio finora in questa competizione è stato eccezionale. Sono arrivati ​​secondi in un girone con Manchester United, Young Boys e Atalanta, arrivando in semifinale con grandi vittorie in trasferta contro l’Atalanta per qualificarsi agli ottavi di finale, a Torino contro la Juventus per prenotare il posto ai quarti di finale e in casa contro il Bayern per sfidare tutte le probabilità sulle due gare, eliminando i campioni di Bundesliga per 2-1 complessivamente.

“Forse il resto del mondo non si aspettava che andassimo così lontano, ma siamo sempre stati fiduciosi”, ha detto Danjuma. Il nostro percorso verso la semifinale non è stato facile, il che lo rende ancora migliore, ma non battiamo le squadre che abbiamo battuto per caso, il che è un buon segno per noi prima di affrontare il Liverpool, un altro gigante e uno dei migliori club nel mondo.”

“Abbiamo dimostrato contro Juve e Bayern che non è fortuna. Abbiamo una strategia, uno stile di gioco. Juve e Bayern sono due squadre totalmente diverse. La Juventus è una delle migliori squadre difensive al mondo, mentre il Bayern ha alcune delle migliori attaccanti del mondo e giocano un calcio molto offensivo. Per noi essere in grado di batterli ha dimostrato la nostra qualità e strategia. Con il Liverpool sappiamo cosa dovremo affrontare”.

Per tutto il fine settimana, Emery ei suoi giocatori hanno lavorato al loro piano tattico per l’andata ad Anfield mercoledì. Ancora una volta, sono stati meticolosi nella loro preparazione: attraverso analisi video e ripetizioni in campo, hanno preparato cosa fare con la palla e senza palla, oltre a come cercare di individuare i punti deboli del Liverpool difesa.

“Emery è speciale: è uno dei motivi principali per cui sono venuto al Villarreal”, ha detto Danjuma. “È un tale privilegio lavorare sotto di lui come allenatore. È così aperto con i giocatori e sto imparando così tanto da lui. È davvero divertente lavorare con lui. È uno dei migliori. È diverso”.

– Ogden: niente più scuse per il Manchester City in Champions League
– Hunter: dopo aver battuto Juventus e Bayern, il Villarreal può scioccare il Liverpool?

Uno dei più grandi successi di Emery con il Villarreal finora in questa stagione è la versatilità che ha instillato nei suoi giocatori, che ha dato loro fiducia contro qualsiasi avversario.

“Uno dei nostri principali punti di forza è essere in grado di eseguire ciò che l’allenatore vuole in un modo quasi perfetto e giocare in modo diverso a seconda dell’avversario”, ha detto Danjuma. “[Emery] è un allenatore tattico d’élite da avere. Se esegui il suo piano di gioco, hai grandi possibilità di vincere indipendentemente da chi sia l’avversario. Abbiamo così tanto nel nostro armadietto. Possiamo sederci e giocare in contropiede. Possiamo giocare con la palla e creare. Possiamo fare tutto”.

La loro prossima sfida è probabilmente la loro più dura in questa competizione. Il Liverpool non solo vanta Klopp sulla fascia laterale, ma una formazione ricca di talenti come Mohamed Salah, Thiago, Sadio Mane e Alisson, così come l’atmosfera del Kop di Anfield e l’innegabile pedigree del club in Europa come uno dei soli quattro club a vincere il campionato europeo competizione per club più di cinque volte.

“Le due cose che mi stupiscono [about Liverpool] sono l’intensa stampa alta – lo fanno così bene – e la linea difensiva alta. Come attaccante, è fantastico avere una linea difensiva alta dietro di te perché ti tiene in alto sul campo”.

E poi c’è la figura di Virgil Van Dijk. Danjuma gioca con lui per l’Olanda e lo conosce bene.

“Voglio giocare contro i migliori per mettermi alla prova e mettermi alla prova contro i migliori. Ecco perché gioco questo gioco. Ovviamente giocare contro Virg sarà speciale per me perché è il mio capitano in nazionale. In difesa non lo faccio Penso che possa essere migliore di lui, ma voglio classificarmi contro il migliore. Penso di aver dimostrato finora nella mia carriera di poter causare qualche danno. Devo continuare a farlo ed essere coerente, quindi sono in attesa di una partita contro qualcuno del suo profilo”.

È meglio giocare contro un amico e qualcuno che conosci bene – e che ti conosce bene – o no?

“E’ una bella domanda! Non lo so. Una battaglia attaccante contro difensore è come una partita a scacchi. Devi rimanere imprevedibile”.

– Guida per gli spettatori di ESPN+: LaLiga, Bundesliga, MLS, FA Cup e altro
– Trasmetti in streaming ESPN FC ogni giorno su ESPN+ (solo USA)
– Non hai ESPN? Ottieni l’accesso istantaeo

C’è un’altra nota toccante per Danjuma poiché questa settimana segna il suo primo ritorno in Inghilterra come giocatore, meno di un anno dopo aver lasciato Bournemouth e il campionato per il Villarreal.

“L’Inghilterra rappresenta per me grandi ricordi. Sembra un ritorno a casa”, ha detto. “Ho trascorso due anni fantastici lì. Mi ha reso più maturo, mi sono sviluppato molto e mi ha portato dove sono adesso.

“Per me la Premier League sarà sempre diversa dal resto del mondo. È il miglior campionato e tu vuoi gareggiare lì. Anche l’atmosfera negli stadi è così speciale. È stato un privilegio giocare lì e sempre speciale tornare”.

A 25 anni, questa è probabilmente la partita più importante della sua carriera. Ci saranno anche molti altri in arrivo, sia come giocatore del Villarreal che come vestito da qualche altra parte. Dopo una sola stagione alla Ceramica, sta attirando l’interesse dei più grandi club d’Europa. Il Paris Saint-Germain è un grande fan; Danjuma ha anche impressionato il Manchester United quando li ha giocati in questa stagione ed è stato eccezionale. È ancora molto apprezzato in Inghilterra, ovviamente, e in Italia. Se esce alla grande contro il Liverpool, aspettati che molti più club si alzino in piedi e se ne accorgano.

.

Leave a Comment