Perché è improbabile che Gervonta Davis contro Ryan Garcia sia il prossimo anche con una vittoria di “King Ry” su Javier Fortuna

In una divisione dei pesi leggeri costellata di stelle, è facile farsi prendere dal pensiero di tutti i grandi combattimenti che ci sono da fare. Tuttavia, anche in un panorama pugilistico che ha visto sempre più incontri per campionati unificati e indiscussi, lo sport rimane tutt’uno con un complicato panorama politico. Uno degli uomini più colpiti da quel panorama è la stella nascente di 23 anni Ryan Garcia, che combatterà con Javier Fortuna sabato sera.

Per anni, i fan sono stati presi in giro dall’idea di una battaglia tra Garcia e la collega superstar emergente Gervonta “Tank” Davis. È una lotta che ha tutto il senso del mondo da una prospettiva competitiva ed entrambi gli uomini parlano della lotta con regolarità. È anche una lotta che è molto improbabile che accada in qualsiasi momento nel prossimo futuro.

Garcia combatte sotto l’ombrello di Golden Boy Promotions, una promozione che ha recentemente firmato un lungo accordo con DAZN. Con Garcia che è uno dei più grandi combattenti della promozione, non sta combattendo da nessuna parte tranne DAZN. Nel frattempo, Davis è legato ai Premier Boxing Champions attraverso Mayweather Promotions e quasi certamente combatterà solo su Showtime o Fox PPV. Il presidente di Showtime Sports Stephen Espinoza ha dichiarato a giugno di non poter prevedere un accordo per trasmettere l’aria di combattimento su entrambe le reti.

“Candidamente, non so cosa DAZN porti in tavola, ad essere completamente onesto”, ha detto Espinoza. “Capisco cosa ha portato l’UFC in tavola [Floyd] Mayweather-[Conor] McGregor. Capisco cosa ha portato in tavola la HBO a Mayweather-[Manny] Pacquiao. Non capisco cosa DAZN porti in tavola. Non è una lotta abbastanza grande da dividere in cinque modi diversi”.

Con questo in mente, la domanda diventa: qual è il prossimo passo per Garcia se dovesse ottenere da Fortuna come previsto? La risposta è probabilmente Joseph “JoJo” Diaz Jr., un uomo con cui Garcia ha un sacco di storia.

Non riesci a ottenere abbastanza boxe e MMA? Ricevi le ultime novità nel mondo degli sport da combattimento da due dei migliori del settore. Iscriviti a Morning Kombat con Luke Thomas e Brian Campbell per la migliore analisi e notizie approfondite.

Garcia doveva originariamente affrontare Fortuna nel luglio 2021, ma Garcia si è ritirato dalla lotta per prendersi una pausa dallo sport e affrontare la sua salute mentale. Diaz è intervenuto per Garcia e ha segnato una vittoria decisiva competitiva al suo debutto a 135 libbre, chiedendo immediatamente una lotta con Garcia.

È stato firmato un incontro tra i due per incontrarsi a novembre, ma Garcia si è ritirato ancora una volta da un incontro, questa volta per sottoporsi a un intervento chirurgico a una mano infortunata. Diaz invece è finito sul ring con il detentore del titolo WBC Devin Haney, perdendo una decisione in una lotta in cui ha dimostrato di poter essere competitivo contro, se non addirittura rovesciare, l’élite della divisione leggera. Haney ha continuato a rivendicare il titolo incontrastato a giugno battendo George Kambosos.

Diaz era poi presente all’incontro di ritorno di Garcia ad aprile, una vittoria dominante, anche se imbarazzante, su Emmanuel Tagoe. Parlando su DAZN dopo il combattimento, Diaz è stato piuttosto critico nei confronti di Garcia e della sua volontà di sfidarlo davvero.

“Sono il tipo di ragazzo che non schiverà né schiverà mai nessuno, e se Ryan Garcia vuole firmare il contratto e io firmo il contratto, possiamo farlo funzionare”, ha detto Diaz. “Ma sarà difficile per me e per i grandi combattenti e cani della divisione da 135 libbre salire sul ring con un ragazzo come Ryan Garcia. Sento che non ha quel cuore per stare lì con i cani di grossa taglia. .”

Anche se sarebbe deludente per molti fan vedere Garcia al fianco di Diaz, è una lotta valida contro un duro ex campione del mondo. Il combattimento fornirebbe anche un confronto diretto tra Haney e Garcia tramite un avversario comune.

Si spera che nel 2023 la boxe vedrà la politica cambiare abbastanza da poter fare la battaglia tra Davis e Garcia. Sarebbe una grande lotta per la boxe e uno scontro avvincente tra due giovani stelle legittimamente talentuose in una divisione carica. E, in caso contrario, entrambi gli uomini dovrebbero smettere di chiamare l’altro per una rissa che semplicemente non accadrà a meno che non diventi così massiccia che i loro rispettivi interessi promozionali non hanno altra opzione.

Tuttavia, ci si può aspettare che nel processo in cui il combattimento non si verificherà nell’immediato futuro, sia Davis che Garcia continueranno a calciare la palla della colpa avanti e indietro, qualcosa che Garcia ha già iniziato durante una telefonata ai media all’inizio della settimana quando ha detto: “Penso che sia abbastanza ovvio dove siamo diretti una volta superato Fortuna. Farò una campagna per la lotta contro Gervonta Davis”.

“Non ho un disperato bisogno di combatterlo. Ho fame di mostrare al mondo che sono il miglior combattente della divisione. Mi sento come se fosse il miglior combattente oltre a me nella divisione, e con velocità, potenza e precisione e IQ, penso che sia lassù, ma sono solo molto meglio e mi separerò da lui e farò sembrare molto facile quando sarò sul ring con lui e sono solo desiderosi di mostrare alla gente che sono più di quanto sembri, che sono davvero un combattente molto migliore di come lo percepisci e quando sarai sul ring con me, lo sentirai subito”.

Anche se ci sarà un’evidente delusione per il fatto che Davis vs. Garcia non si unirà, sia da parte dei fan che dei combattenti, una lotta tra Garcia e Diaz sarebbe una lotta accettabile se Garcia dovesse superare Fortuna sabato. Ma, dopo Fortuna e Diaz, Garcia e la sua squadra dovranno trovare il modo di combattere contro l’élite a 135 e correre i rischi che alla fine dimostreranno il suo posto nello sport.

Leave a Comment