Reffell e North nominati in rosa per il tour estivo del Galles in Sud Africa | Squadra di rugby del Galles

Il fiancheggiatore senza cappuccio del Leicester Tommy Reffell è stato nominato nella rosa del Galles per il tour sudafricano di questa estate per il quale George North è stato richiamato dopo 14 mesi fuori dall’azione del test match a causa di un grave infortunio al ginocchio. Viene selezionato anche Alun Wyn Jones con 150 presenze, ma Jonathan Davies e Callum Sheedy sono stati esclusi.

Reffell, nato a Bridgend, ex capitano del Galles Under 20, viene premiato per una serie di prestazioni eccezionali durante la spinta dei Tigers per il titolo di Premiership questa stagione. È affiancato dal numero 8 senza cap del Cardiff James Ratti in un gruppo di 33 uomini per tre test contro i campioni del mondo a luglio.

Nonostante la presenza di Jones, che è stato il capitano della Coppa del Mondo 2019 del Galles e lo ha portato al titolo del Sei Nazioni l’anno scorso, Dan Biggar rimane come capitano. Biggar ha assunto le funzioni di leadership per il Sei Nazioni di questa stagione, mentre Jones ha continuato la sua guarigione da un problema alla spalla a lungo termine. Il 36enne lock è tornato in campo in Galles contro l’Italia a marzo, ma ha giocato solo quattro partite da quando ha subito due operazioni per rimediare a un infortunio subito sette mesi fa.

Biggar, nel frattempo, guiderà una squadra priva di diversi giocatori infortunati, tra cui Leigh Halfpenny, Johnny McNicholl, Ross Moriarty, Justin Tipuric e Aaron Wainwright.

Manca anche il flanker degli Ospreys Jac Morgan, ma i giocatori riportati nell’ovile dall’allenatore del Galles, Wayne Pivac, includono il mediano d’apertura degli Scarlets Rhys Patchell e Dan Lydiate. Lydiate, che ha vinto 65 presenze, non gioca con il Galles dalla partita di apertura del Sei Nazioni dell’anno scorso contro l’Irlanda, quando si è infortunato al ginocchio.

Il Galles affronterà i test a Pretoria, Bloemfontein e Cape Town, a partire dal 2 luglio, dopo aver perso tutte le 10 partite precedenti contro gli Springboks in Sud Africa. La brutta corsa del Galles da quando è stato incoronato campione del Sei Nazioni 2021 li ha visti vincere solo quattro delle 12 partite, aumentando la pressione su Pivac mentre si prepara per un tour impegnativo.

Pivac ha dichiarato: “Ho parlato con Tommy Reffell prima di annunciare la rosa per il Sei Nazioni. Abbiamo guardato attentamente Tommy e abbiamo deciso di lasciarlo fuori allora. Ha giocato molto bene da allora, è stato molto coerente – uno dei giocatori più coerenti della Premiership inglese – quindi riteniamo che meriti un’opportunità e sarà ben messo alla prova in questo tour “.

Pivac accetta di avere un lavoro “in cui tutti guardano ogni tua mossa” mentre cerca i suoi giocatori del Galles per riprendersi da una demoralizzante sconfitta casalinga contro l’Italia. La vittoria dell’Italia per 22-21 – la prima a Cardiff – ha visto il Galles cadere da campione del Sei Nazioni l’anno scorso al quinto posto.

“Abbiamo avuto alcune discussioni solide come gruppo di coaching”, ha detto Pivac. “Abbiamo lasciato che la polvere si posasse un po’ perché le emozioni erano piuttosto alte in tutto il Paese, e giustamente, perché questo è un risultato di cui nessuno va fiero.

“La cosa importante è che abbiamo avuto quelle discussioni solide, impareremo il più possibile dall’esperienza e, si spera, ci renda una squadra migliore per andare avanti. Certamente, questo è l’atteggiamento che stiamo assumendo. Quello che vogliamo fare è trasformare quella frustrazione, quell’emozione, se vuoi, nel duro lavoro necessario per andare in un posto come il Sud Africa”.

Alla domanda se le critiche lo avessero ferito, Pivac ha aggiunto: “No, le critiche personali non fanno male perché è un lavoro che sai dove tutti osservano ogni tua mossa. Quando assumi queste posizioni sai che c’è una responsabilità che ne deriva. Certamente, una perdita per l’Italia era qualcosa che non era nel mio processo di pensiero, a dire il vero, senza sembrare arrogante. Credevo fossimo abbastanza bravi, avessimo lavorato abbastanza e avremmo potuto vincere quella partita più volte. Il fatto è che non l’abbiamo fatto, quindi prendi quello che ne deriva e molto è giustificato.

La squadra del Galles per il tour in Sud Africa

Dorsi: G Davies (Scarlets), K Hardy (Scarlets), T Williams (Cardiff), G Anscombe (Ospreys), D Biggar (Northampton, capt), R Patchell (Scarlets), G North (Ospreys), N Tompkins (Saraceni ), O Watkin (Ospreys), J Williams (Scarlets), J Adams (Cardiff), A Cuthbert (Ospreys), L Rees-Zammit (Gloucester), L Williams (Scarlets).
Attaccanti: R Carre (Cardiff), W Jones (Scarlets), G Thomas (Ospreys), L Brown (Dragons), T Francis (Ospreys), D Lewis (Cardiff), R Elias (Scarlets), D Lake (Ospreys), S Parry (Ospreys), A Beard (Ospreys), B Carter (Dragons), AW Jones (Ospreys), W Rowlands (Dragons), T Basham (Dragons), T Faletau (Bath), D Lydiate (Ospreys), J Navidi (Cardiff), J Ratti (Cardiff), T Reffell (Leicester).

Leave a Comment