Riepilogo Sherwood: episodio due – oh no, Andy, no! | Televisione e radio

Attenzione: questo riepilogo è per coloro che hanno visto l’episodio due di Sherwood BBC Uno.

La trama si è infittita con un altro omicidio shock e un presunto “spiattore”. Ecco la tua ripartizione del secondo episodio del drama della BBC…

Pala significava doppi guai

Oh, Andy. Cos’hai fatto? Le tensioni erano cresciute tra l’ambiziosa consigliera dei conservatori Sarah Vincent (Joanne Froggatt) e il suo nuovo suocero Andy Fisher (Adeel Akhtar), che mostrava un poster laburista nella sua finestra. Quando il figlio di Andy, Neel (Bally Gill), ha mostrato con orgoglio il suo nuovo sistema audio collegando il telefono di Andy tramite Bluetooth, hai capito che si sarebbe ritorto contro. Ecco, il solitario Andy ha guardato il porno a tarda notte, che ha svegliato Sarah emanando dagli altoparlanti della porta accanto. Straziante. Andy pianse di umiliazione.

Quando il giorno successivo le lasciò un pacco di attrezzi da giardino, Andy fece irruzione su Sarah in bagno. Si rese conto che stava eliminando il cancello adiacente tra loro – un legame padre-figlio che era significativo per la sua defunta moglie. Quando Sarah sogghignò crudelmente di essersi suicidata perché stava “morindo dentro” – non solo di cancro ma anche in senso figurato – la nebbia rossa discese. Andy afferrò una vanga fresca di scatola e si scagliò. Quando il sangue si accumulava intorno alla testa di Sarah, sembrava fatale.

Ambiziosa… La consigliera Tory Sarah Vincent (Joanne Froggatt). Fotografia: Neil Sherwood/BBC/House Productions

È una versione romanzata del secondo omicidio nella città natale dello scrittore James Graham, Annesley Woodhouse, nell’estate del 2004. Appena 11 giorni dopo l’uccisione con la balestra dell’ex minatore Keith Frogson, la sposina Chanel Taylor è stata uccisa in cucina da suo padre, Terry Rodgers . I crimini non erano correlati, ma hanno portato un’altra ondata di polizia nella comunità già vacillante. Dopo una caccia all’uomo di 17 giorni, Rodgers è stato trovato nei boschi. Andy andrà a terra anche lì?

Gli attacchi delle frecce si intensificarono

Avevamo trovato Andy per la prima volta nel suo posto felice, al volante di un treno della Robin Hood Line per Nottingham. Almeno, fino a quando la finestra della sua cabina è stata frantumata da una freccia, sparata da 60 metri di distanza prima che l’arciere fuggisse di nuovo al limite degli alberi. Abbiamo visto il fuggitivo Scott (Adam Hugill) camminare a grandi passi attraverso la foresta, con l’arco lungo in mano e la faretra sulla schiena, come un remix delle Midlands orientali di Hunger Games.

Andy era il suo obiettivo? Sembrava improbabile. Bene, fino al prossimo attacco ha sollevato la possibilità di una motivazione razziale. L’avvocato locale Vinay Chakarabarti (Ace Bhatti) ha evitato per un soffio due frecce lanciate contro di lui mentre annaffiava il suo giardino.

I ricordi sono tornati per il duo di detective

L’assassino di Gary Jackson (Alun Armstrong) era latitante da 48 ore quando ci siamo riuniti al DCS Ian St Clair (David Morrissey) e all’agente del Met Kevin Salisbury (Robert Glenister), inviati per assistere le indagini. Il suo ritorno nella regione ha riportato alla mente i ricordi del suo amore locale perduto Jenny e un incendio ardente, presumibilmente quello fatale di cui Gary è stato accusato di aver iniziato nel 1984. La sensazione di malinconia è continuata quando si è imbattuto in Jenny (Nadine Marshall) al supermercato e aveva una chiacchierata di recupero.

La scientifica ha dimostrato che, oltre alla freccia nel petto, Gary aveva una ferita al cranio, probabilmente il risultato di un ultimo colpo di calcio della balestra. Il sacchetto di polietilene bruciato trovato nell’inceneritore del suo cortile conteneva tracce di ketamina e le impronte digitali della famiglia Sparrow. Segni indicavano il clan criminale locale…

Mickey Sparrow (Philip Jackson) e Daphne Sparrow (Lorraine Ashbourne) a Sherwood.
Impronte digitali di famiglia… Mickey Sparrow (Philip Jackson) e Daphne Sparrow (Lorraine Ashbourne). Fotografia: Matt Squire/BBC/House Productions

“Siamo solo una ditta di taxi per famiglie”

Quando la squadra di St Clair ha fatto irruzione nella fattoria dei Passeri, hanno negato di aver gestito la classe A o di avere contatti con Gary. Il patriarca Topolino (Philip Jackson) ha accusato la polizia di una vendetta, anche se aveva appena coperto le proprie tracce rimuovendo un furgone carico di televisori ingannevoli e smantellando la fattoria dei clic gestita dal figlio Rory (Perry Fitzpatrick). Quando il fratello minore Ronan (Bill Jones) ha menzionato l’amicizia di Rory con Scott – si esercitavano nel tiro con l’arco e parlavano di tecnologia insieme – si è imbrigliato, prima di chiedere a suo fratello di dargli un alibi per la notte dell’omicidio.

Quando le frecce del loro raggio di tiro con l’arco corrispondevano all’arma del delitto, Topolino e Rory furono arrestati. Si è scoperto che Gary e i passeri avevano orti adiacenti. Aveva preso una partita di droga dal loro capannone e l’aveva bruciata, dando ai Passeri motivo di vendetta. Ma erano ancora in custodia quando Chakarabarti è stato preso di mira, mettendoli in chiaro. Per adesso. Rory ha in mente qualcosa di losco, sicuramente.

Sorelle divise dalla morte

Julie Jackson (Lesley Manville), appena vedova, ha trascorso l’episodio con un aspetto ossessionato e distrutto. Ha studiato le foto di famiglia, ha annusato la cravatta della National Union of Mineworkers di Gary e ha bevuto il vino diurno. A poche porte di distanza, la sua ex sorella Cathy (Claire Rushbrook) era angosciata su cosa fare e si accontentava di far cadere un biglietto di condoglianze attraverso la porta. L’incongrua illustrazione del coniglio sul davanti era in qualche modo straziante.

Cathy e il marito Fred Rowley (Kevin Doyle) avevano delle preoccupazioni, sottolineando dove si trovasse Scott. Aveva saltato l’udienza di condanna per frode di sussidio, quindi il magistrato aveva emesso un mandato di arresto. Taglio al bosco, dove Scott stava seppellendo i suoi 15.000 sterline di risparmio – il guadagno per il licenziamento di suo padre dai box – in borse della spesa. Non guadagnerà molto interesse laggiù, amico.

Il quartier generale di Scott non era certo rassicurante

Il sergente Cleaver (Terence Maynard) e il DCS Ian St Clair (David Morrissey) nel carcere di Scott.
Il sergente Cleaver (Terence Maynard) e il DCS Ian St Clair (David Morrissey) nel carcere di Scott. Fotografia: Matt Squire/BBC/House Productions

Salisbury ha suggerito di tamponare la bocca del cane di Gary nel caso avesse morso il suo assassino. L’onda cerebrale ha dato i suoi frutti quando sono state trovate tracce del DNA di Scott. Bravo ragazzo. Dopo un’irruzione della polizia nella casa dei Rowley, sono iniziate le recriminazioni. Cathy era inorridita dal fatto che il figliastro avesse ucciso suo cognato. Fred ha insistito che gli obiettivi di Scott non potevano essere collegati allo sciopero del minatore. Non era nemmeno nato allora e non gli importava, “passava tutto il suo tempo al computer”. Stava lavorando per la fattoria dei clic dei passeri? Era stato radicalizzato online? Aveva in qualche modo indagato sul cosiddetto “spycop”? Le sue abilità di hacking erano rudimentali ma aveva fatto ricerche su Gary e Chakarabarti (non Andy, a quanto pareva).

Quando la polizia ha fatto irruzione nel carcere di Scott, ha scoperto il covo di un teorico della cospirazione da manuale. I ritagli di giornale alle pareti portavano titoli come “Ci hanno mentito”, “È ora della verità” e “C’era il governo dietro a tutto questo?”. Le mappe sono state contrassegnate con i luoghi degli attacchi. “Siete tutti bugiardi” è stato dipinto a spruzzo all’interno della porta. Niente da vedere qui, agente.

La trama dello spionaggio è stata messa a fuoco

L’avvocato di Gary, Chakarabarti, ha ammesso che stavano perseguendo accuse di arresto illegittimo dagli anni ’80. La sua accusa di incendio doloso potrebbe essere stata ritirata, ma Gary credeva di essere stato inserito nella lista nera e cacciato dal suo lavoro, quindi voleva sapere chi lo aveva implicato. Tali campagne avevano preso slancio dall’inchiesta sulla “Battaglia di Orgreave”, un violento scontro del 1984 tra polizia e minatori picchettanti. Salisbury credeva anche che il suo stesso intervento nel caso di incendio doloso avesse ostacolato la sua carriera.

Le sue fonti del NUM avevano convinto Gary che c’era un cosiddetto “spycop” in mezzo a loro. Gli agenti sotto copertura avevano curiosato su presunti radicali negli anni ’60 e ’70, quindi avevano fornito informazioni a Scotland Yard, al Ministero dell’Interno e ai servizi di sicurezza. Erano stati impiegati anche nelle comunità minerarie degli anni ’80, assumendo identità di copertura per guadagnare la fiducia della gente del posto?

Si diceva che una di queste spie fosse stata inviata ad Ashfield e avrebbe potuto individuare Gary come militante. Inoltre, non erano partiti dopo la fine dello sciopero, rimanendo nella comunità fino ad oggi. Era collegato alla segretezza intorno al fascicolo di arresto redatto di Gary? Era uno dei suoi compagni incendiari? La sfiducia sembrava improvvisamente ovunque.

Linea della settimana

“Che diavolo significa?” “Non lo so, ma non va bene.” St Clair e il flemmatico compagno DS Cleaver (Terence Maynard) riflettono sui graffiti del garage.

Note e osservazioni

  • James Graham ha deliberatamente incluso scene di personaggi che parlano tra loro: Jackie e Cathy nel primo episodio, Ian e Kevin qui. I dialoghi contrappuntistici aggiungono naturalismo ma non si vedono spesso in TV perché causano problemi con la registrazione del suono, l’editing e la sottotitolazione.

  • Qual è il problema con il fratello di St Clair, Martin (interpretato da Mark Frost di Corrie)? Sembra un punto dolente. Ne arriveranno altri, scommetto.

  • Un ringraziamento ai bellissimi spaccati del regista Lewis Arnold nella campagna del Nottinghamshire. Forniscono momenti di calma in mezzo al dramma bollente.

Unisciti a noi lunedì prossimo quando la serie raggiunge il suo traguardo. Nel frattempo, per favore, lascia i tuoi pensieri e le tue teorie qui sotto…

Leave a Comment